giovedì 20 luglio 2017

RESTARE

"Tu parti domani?"
"No, domani ci sono ancora".
"Ah ok".
"Parto domenica".
"Meno male".
C'è un'età
in cui non hai
voglia di partire
ma soltanto
di restare.

lunedì 17 luglio 2017

ILLUMINATA





Vagando senza meta
la vidi.

La lettera
dimenticata,
rivestita di verde tessuto,
racchiudeva segreti lontani.
Le mille foglie
parevano nasconderla
dagli sguardi curiosi della gente...

Fu il magico verde
del tessuto,
d'un tratto,
a riflettere la luce del sole
e ad invitarmi
a scoprire
il segreto
messaggio.

Racchiusa tra i rami
di un antico albero,
di verdi foglie
rivestita,
giaceva
una lettera.

Dimenticata
ma pur sempre
da una luce
Illuminata.

domenica 9 luglio 2017

ESTATE


Inventare una storia

Le mani impastate di fango

I piedi scalzi sull'erba

ridendo come bambini

impazziti di gioia

lunedì 19 giugno 2017

PROTETTA



Protetta
tra i tuoi rami
ho passato tutto il tempo
e,
ora,
così esposta
all'aria di quaggiù,
io tremo.


Eppure
ancora
li sento
i tuoi rami.


In ogni foglia che
ondeggia,
in ogni carezza del
sole,
in ogni risata
improvvisa,
io sento
i tuoi rami
e,
ancora,
mi sento
Protetta.

lunedì 22 maggio 2017

PICCOLA


Testarda
continui
a cercare cibo qui,
piccola formica,
tra i miei fogli
e libri
e idee
tu corri.

Non ho nulla
nemmeno una piccola briciola
di quel pane
che vorresti.

Ho solo parole
e fogli
e libri
e idee
ma tu corri.
E al sole ti fermi.
Come me.
Come noi.
Tutti.
Come la raggrinzita vecchina della panchina 
accanto
o quei tremanti studenti sul prato
avvinghiati.
Tutti.

Al sole,
piccola
ci fermiamo.
Alla ricerca di una piccola briciola
di quel pane
che vorremmo.

venerdì 5 maggio 2017

FAME


Io ho fame e tu?

Fame di tempo
Fame di pace
Fame di voci
Fame di sole
Fame di luce...

... e tu? Vuoi un panino?
Io, un panino, ce l'ho.
Quello che mi manca è il tuo sorriso, 
amico,
che,
solitario,
temerario,
senza nulla,
senza nemmeno l'ombra della mia paura,
coraggioso
te ne vai.

Eccolo, il mio panino.
Dammi il tuo coraggio
o
anche
soltanto
il tuo sorriso,
Amico mio.

mercoledì 3 agosto 2016

IL SOLE CHE VERRÀ


Seduta.

Appoggiata ad un balcone che sa di fiori
e di passanti estivi
e di amori sboccianti

io scrivo.

Altro non so fare.

Le linee rosate tracciate su un cielo blu notte
preannunciano
il sole di domani.

Il sole che verrà.

Nuovi fiori.
Nuovi passi.
Nuovo amore.
Nuova luce.